persepolis.jpg

Uscirà questa sera nelle sale italiane il bel film d’animazione Persepolis tratto dal romanzo a fumetti di Marjane Satrapi. Nella sua pellicola (e prima nel libro) la Satrapi, ci da modo di conoscere un paese affascinante, ricco di storia e tradizione..non solo corsa agli armamenti e la pena di morte…
In Iran, la maggioranza della popolazione (oggi) ha circa 30 anni, figli di quella rivoluzione che alla fine degli anni 70 li ha visti nascere (ma purtroppo “schiavi” del regime) sono chiusi in un mondo lontano anni luce da ciò a cui noi siamo abituati da sempre: la libertà..Di pensiero,di azione..libertà di vivere.

Marjane, bambina molto vivace sin da piccola grazie al buon senso della famiglia, si trasferisce adolescente a Vienna per cercare di completare quegli studi che in patria era impossibile proseguire..a causa delle maestre che cercavano in tutti i modi di ostacolare la sua creatività.

Ma anche a Vienna si scontra con la diffidenza verso le sue origini islamiche e decide di tornare in patria nonostante la situazione sia davvero difficile..(Chi di voi non ricorda le imposizioni degli Ayatollah??).
Si sposa,studia alla scuola d’arte e cerca in tutti i modi di accettare la vita impossibile in Iran. Ma non resiste molto;dopo aver perso l’amata nonna (uno dei riferimenti più importanti della sua esistenza) e divorziato, si trasferisce definitivamente a Parigi. Da lì é sicura di poter aiutare e dare supporto ai suoi compatrioti..Lontana fisicamente ma spiritualmente sempre vicina e presente.

Persepolis,film d’animazione di Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud.
In Italia doppiato da:

Marjane Satrapi: PAOLA CORTELLESI

Tadji Satrapi (la madre): LICIA MAGLIETTA

Edi Satrapi (il padre): SERGIO CASTELLITTO

Marjane da piccola: ANGELICA BOLOGNESI

Nonna: MIRANDA BONANSEA

Anouche: ANGELO MAGGI

Ho pensato di suggerirvi la ricetta del Doogh, bevanda tipica iraniana che assomiglia molto all’Ayran turco (mio adorato Ayran!!).. Doogh, deriva dal persiano Dushidan e significa derivato dalla mungitura.
Preparazione:si sbatte lo yogurt fino a renderlo morbido e fluido e si diluisce con l’acqua (gassata) fino a raggiungere una consistenza simile al latte intero, si aggiunge sale e menta fresca tritata.
Come l’Ayran si beve durante i pasti ed é molto dissetante…d’estate é possibile aggiungere del ghiaccio tritato.

Buona visione e se potete comprate anche il romanzo….é davvero bellissimo!