I Caffè della tradizione di Torino

Continuo la mia visita nella città Olimpica…Dopo il primo giro “enogastronomico” dei ristoranti oggi vi posto uno dei caffè storici della Vecchia Torino: Il Bicerin…Dal 1763 a Torino, in Piazza della Consolata 5.

Sabato sono rimasta a bocca aperta… Davanti al Bicerin la coda!! Mi sono stropicciata gli occhi…Non sto sognando, non mi sembra la vetrina di Vuitton, o di Gucci…I saldi sono ( quasi ) finiti!!Eppure turisti in coda qui!! Meraviglia..la coda per il cioccolato…

La magia del Bicerin è fatta di cioccolata, caffè, crema di latte , servito in un bicchiere di cristallo sottile da vino rosso ( in piemontese infatti vuol dire “bicchierino”).
La formula del bicerin è ovviamente segreta, difesa dal locale che lo ha inventato (si dice che i dipendenti siano tenuti, per contratto, al segreto) …

A metà dell’Ottocento si degustava in tre varianti: pur e fior (caffè e latte), pur e barba (caffè e cioccolata) e un po’d tut (latte, caffè, cioccolata).

Narrà la leggenda…

“La bevanda preferita di Cavour, che quando voleva distrarsi dagli impegni politici aveva sempre un tavolo riservato al caffè…Il tavolo del Conte!!”

“Torino, agosto 1852. In una lettera a un amico, Alexander Dumas confida che tra le cose che non potrà mai dimenticare del suo soggiorno nel capoluogo piemontese vi è il Bicerin….

“Appassionati di bicerin furono Pablo Picasso ed Ernest Hemingway”… Il grande Pablo!!

Cosa aspettate allora?? Se volete che vi offra un Bicerin, dovrete venire qui… E fare la coda con me!!