In questi giorni di meritato riposo, mi sono dedicata alla ricerca su web di mostre e rassegne culturali in valle D’Aosta, in previsione del lungo soggiorno che ci aspetta la prossima settimana!!
Va bene lo sci, ma anche lo spirito va nutrito a dovere.. O no??
Quindi oggi vi propongo la rassegna di pittura che si terrà nei prossimi mesi presso il Museo Archeologico Regionale, Piazza Roncas n. 12, di Aosta.Aperto:tutti i giorni dalle 9 alle 19-Ingresso intero euro 3,00 …

“Il percorso espositivo si compone di un’ampia sezione antica, con nature morte dipinte da donne artiste fra il XVI e il XVIII secolo (Orsola Maddalena Caccia, Fede Galizia, Giovanna Garzoni), e opere “di genere” (eseguite, queste ultime, da artisti uomini) che includono rappresentazioni di donne impegnate nella preparazione o nella vendita del cibo o, piu’ raramente, a tavola o nell’atto di mangiare. Fra gli autori presenti, Bernardo Strozzi, Vincenzo Campi, Adolfo Petrazzi. Si prosegue con una sezione dedicata alle artiste delle avanguardie storiche e del ventennio, da Meret Oppenheim, autrice di numerosi feticci erotico-alimentari, alle italiane, come Edita Walterovna Broglio, Pasquarosa,Lalla Romano. L’ultima parte della mostra e’ rivolta ai linguaggi contemporanei e alle figure che raccontano del cibo, dei suoi abusi, del suo piacere e della sua ossessione. Fra le protagoniste di questa sezione, “al femminile”, artiste straniere come Alison Knowles, Martha Rosler, Jana Sterbak, e italiane, tra cui Odinea Pamici e la giovane Iaia Filiberti…”

La mia idea è di fare una gita ad Aosta a vedere la mostra… Se lo sci, il riposo, e l’hammam (che mi aspetta in hotel ) me lo permetteranno!!
Tanto abbiamo tempo fino a maggio. La mostra infatti dura sino al 7 Maggio 2006.