Cercate un Risotto ai porcini spettacolare a San Francisco??Andate al Ristorante Tiramisù!! Volete una Fiorentina con i fiocchi?? Andate a Tokio!!!

No, no….non sono impazzita, ma questo è quello che vorrebbe leggere una canadese o un giapponese cercando un ristorante italiano degno di portare questo nome, in giro per il mondo!!
E notizie del genere sono fornite da i Ristoranti dell’Accademia Italiana della cucina
Dal lavoro dell’accademia nasce tutti gli anni una guida che praticamente è il punto di riferimento della tradizione italiana a tavola, da New York a Tokio..
I nostri ristoranti all’estero raggiungono dei livelli altissimi, per qualità di prodotti e servizi forniti.
E lo conferma anche il presidente dell’Accademia, Giuseppe Dell’Osso, che si occupa di “testare”in giro per il mondo ristoranti e locali “made in Italy”…

L’Accademia nasce a Milano nel lontano 1953, presso il ristorante dell’ Hotel Diana ed ha il compito di salvaguardare i principi della cultura della tavola italiana.L’accademia conta circa una settantina di delegazioni sparse in giro per il mondo…Nuova Zelanda, Canada, Stati Uniti…. Avete solo l’imbarazzo della scelta!

Nel link dell’accademia troverete un motore di ricerca molto interessante… Basta digitare la nazione interessata dal vostro viaggio…Et voilà!! Come per magia si aprono le porte del “paradiso gastronomico italiano” nel mondo!!

Un esempio..I ravioli al cacio e pere migliori di New York si trovano al Ristorante Felidia, 243 East 58 Street -New York- opera dello Chef Fortunato Nicotra…

La fiorentina migliore di Tokio la troverete al Il Buttero.. 5-13-3 Hiroo Tokio 150-0012 Giovanni Cenni- toscano- nella “capitale”del sushi prepara dei carpacci, filetti e bistecche con l’osso da far impazzire ogni samurai!!

Quindi non vi resta che partire!!!D’ora in avanti il ristorante non sarà più un problema, se vi verrà “nostalgia di casa”…. Cliccate!!

grazie a O.Chierighini & R.Franchi di “Grazia”