bassa-particolare-brut-ma-bon.jpg

Avrei voluto farvi vedere l’opera di Silvia Beccaria*, Topo-lino, ma purtroppo ogni tanto litigo con i codici di WP e mi vengono i capelli dritti!
Non sono certamente un bello spettacolo ( :))) ), mentre lo sono di sicuro le opere di Silvia protagoniste per il mese di Maggio e Giugno presso il ristorante Birichin di Torino, per la rassegna Contaminazioni d’artista.

Vi avevo già parlato nei mesi passati dell’evento organizzato da Nicola Batavia (chef patron del ristorante torinese, stella Michelin) in omaggio alla nostra meravigliosa città, capitale mondiale del design 2008.
Per il Birichin Silvia Beccaria ha creato delle installazioni attraverso l’arte del suo telaio, dedicate al lavoro dello chef Nicola Batavia..troverete:Le trame del cuoco, Batt i cuvercc (batti i coperchi), Brut ma bòn e Il muro di Pachino..
Abbiamo avuto la fortuna di assaggiare (Vittorio ed io) un paio di installazioni gastronomiche di Chef Batavia ispirate dai titoli delle opere di Silvia !
Il muro di Pachino, un delizioso panino arrotolato a spirale, con all’interno una pasta di pomodori secchi, un piccolo muro che racchiude una sorpresa profumata e saporita, servito rigorosamente caldo.. e Topo-lino, ravioli rotondi -molto grandi- impastati con cacao, serviti a ricordare le orecchie di Mickey Mouse, con una deliziosa fonduta di Cevrin di Coazze… non aggiungo altro!

Cliccate qui per vedere —-> TOPO-LINO , perché secondo Silvia, Nicola ricorda un pochino i personaggi dei fumetti di Mickey Mouse! :o)

E per il resto non vi rimane che andare a fare un giretto al Birichin…. si sta sempre divinamente bene e super coccolati da Nicola, non mi stancherò mai di dirlo!
P.s. non fatevelo sfuggire, il buon Nicola, perché fra un mese e mezzo partirà per le Olimpiadi di Pechino per seguire un lavoro molto importante.. il catering NIKE. Nome torinese, tra gli atleti di tutto il mondo!

Silvia Beccaria in esposizione presso il ristorante Birichin, Via Monti 16/a a Torino, dal 5 Maggio al 30 Giugno
*l’artista torinese progetta e realizza opere tessili su telai manuali, creando oltre ad opere d’arte anche abiti, accessori d’abbigliamento e tessuti d’arredamento.
Fotografie di Mariano Dallago

brut ma bon