Cavolfiore fondant con mele e sanape, in brodo umami

Giuseppe Lisciotto, da cinque anni chef de Les Petites Madeleines, si regala simbolicamente un nuovo inizio, mettendo al centro della Carta del ristorante il mondo verde, che “assapora” la Primavera e i vegetali.
I piatti elaborati per la stagione dei fiori, naturale evoluzione di un percorso iniziato ben prima del 2019 nella cucina del ristorante del Turin Palace Hotel, fanno degli ortaggi il loro ingrediente principale e la loro ispirazione.

Chef Giuseppe Lisciotto

In concomitanza con questo importante traguardo personale – dice Lisciotto che, insieme a Chiara Favole, fa della cucina de Les Petites Madeleines anche un laboratorio di studio e sperimentazione – con la mia brigata abbiamo intrapreso un nuovo itinerario nei sapori, in cui a spiccare è la componente vegetale. Le verdure sono infatti interpreti, in solitaria o a corollario di altri alimenti, di una serie di proposte che abbinano gusto e benessere. La Carta che abbiamo pensato per i primi tepori è infatti un mix di piatti classici che, per i clienti del nostro ristorante rappresentano un comfort food perché rassicuranti negli ingredienti e nelle lavorazioni, e di nuove portate che della leggerezza e dei sapori assoluti Veg fanno il loro tratto”.

Risotto, Broccoli fermentati e Sherry

Ci è piaciuto proprio tanto questo nuovo menu tutto incentrato sui prodotti primaverili, leggero, fresco e saporito. C’è ancora qualche rimando all’inverno con il Cavolfiore (Cavolfiore fondant con mele e sanape, in brodo umami)o i broccoli fermentati del risotto, un sorta di passaggio del testimone, transizione logica quando ancora nei mercati rionali troviamo una serie di verdure e ortaggi di chiaro rimando invernale.

Ma sono previste ulteriori implementazioni al menu, nell’attesa che la Primavera e la terra diano altri frutti.
Abbiamo trovato una brigata giovane e impegnata a migliorarsi sempre di più, una squadra che lavora all’unisono per un unico risultato: il benessere e la felicità dei clienti a tavola.

Team Cucina e sala

C’è una scelta ben ponderata, da parte dello chef, di cimentarsi in questa nuova strada, scelta frutto di un’evoluzione professionale che, anno dopo anno, ha portato Lisciotto di origini calabresi e tutto il suo staff non solo ad affinare le loro conoscenze, grazie ad uno studio costante e alla continua ricerca di prodotti di valore, ma anche a comprendere e a fare proprie le richieste di una clientela sempre più variegata, per gusti, desideri e necessità.

La ristorazione d’hotel deve in primis essere flessibile per rispondere ai desideri e alle esigenze di un pubblico che, proprio perché ampio, ha necessità diverse in termini di alimentazione. C’è chi apprezza assaggiare la cucina territoriale e i piatti della tradizione per una esperienza immersiva a 360°. C’è chi apprezza proposte più sperimentali e cerca piatti che, senza eccedere, possano aprire a sapori inattesi. Ma c’è anche chi deve fare i conti con intolleranze ed allergie e deve avere particolare accortezza. Come ristorante d’Hotel non possiamo e non vogliamo scordarci di nessuno”, il commento di Margherita Marzot, Responsabile Comunicazione del Turin Palace Hotel.

Cavolfiore fondant con mele e senape

Ogni Menù de Les Petites Madeleines è, in sostanza, un bilanciamento tra queste tre anime, un equilibrio perfetto tra tradizione e contaminazione di gusti diversi, un mix esplosivo di sapori ma senza voler stupire a tutti i costi.

Carciofo Royal

Tra i nuovi piatti: Asparagi, Cedro candito e cialda alle olive Taggiasche, Molluschi e crema di mais Biancoperla, Risotto Broccoli e Sherry. Un assaggio (favoloso) di Filetto di sogliola, salsa olandese e caviale. E poi Carciofo Royal, Salmone marinato e gel di finocchio. Sul podio Cavolfiore fondant con mele e sanape, in brodo umami e quinoa soffiata.

Turin Palace Hotel_ Les Petites Madeleines
Via Sacchi 8 Torino
Telefono 011 0825321

Panna cotta montata alla mandorla, lampone e sorbetto al rabarbaro