Cosa fare se si hanno solo 40 minuti per pranzare e di mangiare un insalatina non ne avete voglia??

Se siete a Torino potete andare a trovare il mio caro amico Nicola Batavia…De L’Birichin…

Mi ha preparato una pescatrice favolosa, che ho letteralmente divorato intera, ho deliziato il palato con una “mousse au chocolat” squisita e detto fatto dopo 45 minuti ero soddisfatta e felice!..E anche un pò brilla

Se poi avete più di 45 minuti a disposizione, potete farvi deliziare con altre proposte davvero interessanti…date un’occhiata al menu’

La ricetta…

Pescatrice arrosto con guanciale affumicato, broccoli e burro d’amaretto

Per due

Pescatrice 2 tranci ( tot.grammi 500)

Broccoli (solo le cime) grammi 100

Cime di Rapa 4 foglie tagliate a julienne

Guanciale affumicato 1 fetta

Burro di Amaretti 50 grammi

Olio extravergine di oliva q.b.

Aglio 1 spicchio

Sale & Pepe q.b.

Per prima cosa preparate il Burro di Amaretti (percentuali di amaretti sul peso totale del burro 10%)

Burro 100 grammi

Amaretti 10 grammi

Glucosio 1/2 cucchiaio

Lavorate con una frusta il burro ammorbidito a temperatura ambiente, aggiungete gli amaretti precedentemente sbriciolati ( o passati al mixer) ed il glucosio… Mescolate bene .Riponete in frigorifero in una formina.

Arrostire la pescatrice in olio molto caldo, salata e pepata.Tenere in forno a 200°.

Al momento saltare solo le punte dei broccoli in olio extravergine di oliva con uno spicchio d’aglio;fuori fuoco aggiungere le cime di rapa tagliate a julienne.

Adagiare le verdure su un piatto di portata, appoggiare la pescatrice sulle verdure e aggiungere il guanciale affumicato tagliato a listarelle.

Finire con i riccioli di burro all’amaretto.

Bella anche da vedere, peccato che la mia macchina fotografica sia stata più lenta della mia bocca!!

Bon appetit…;-)