Una gran bella serata è stata quella di venerdì…
Una serata di ritrovo tra amici foodbloggers, dopo mesi di frequentazione via “web”, e dopo esserci conosciuti “dal vero” al Peperaduno dell’Ape Piera…
E il piccolo tam tam di questi giorni ha portato Petula ,Lilli ,Vittorio e me a riunirci per una serata davvero indimenticabile nel ristorante di Nicola Batavia “proprietario” della mano che vedete fotografata!!
Mano di chef, mano che lavora incessantemente da quasi 20 anni (forse più) con esperienza nelle cucine di molti famosi ristoranti in giro per il mondo…e che da qualche anno ha deciso di fermarsi a casa, a Torino, sua città natale…
Sono felice di aver portato i miei amici da Nicola, l’altra sera…
Loro mi hanno ringraziato, felici dopo la cena… Con sorrisi a “tutto viso”!!
Ed io devo ringraziare loro perchè hanno permesso a me di scoprire un luogo “incantato” diverso, grazie alla loro presenza..
Tra vino e cibo, che amici incredibili questi foodbloggers…

La serata è inziata con un aperitivo al Rosso Rubino, enoteca di Torino, una tra le più “fornite” della città, dove è anche possibile frequentare corsi di degustazione, e serate a tema…
Le tre donne , in attesa dell’arrivo del Tirebouchon, si sono deliziate con un calice di Syrah, e sono successivamente passate all’attacco di una bottiglia di Nebbiolo di Vajra…. Dovevamo “sciogliere”il ghiaccio!!

All’arrivo di Vittorio scambio tra “Gourmet” di prodotti gastronomici…la Lilli ci ha portato la famosa salsiccia di Bra!! Petula dei tè fantastici ed il suo Zelten, amato da “nientepopodimenoche” Paolo Marchi, ed io per tutti un pensiero “goloso”: il cacao amaro aromatizzato di Gerla (Menta piperita di Pancalieri/Peperoncino/caffè)… finiamo la bottiglia di Nebbiolo, e via si parte per il ristorante!

Ci accoglie in modo caloroso lo staff del Birichin…
Carmelo il direttore e Massimo il suo “braccio destro” in sala..Gran compentenza e professionalità…
Ci fanno accomodare al tavolo, sistemato per l’occasione (su mia specifica richiesta!) davanti all'”acquario”, con vista sulla cucina!! Possiamo così vedere lo chef all’opera…

Iniziamo con un fantastico mix di grissini e panini fatti dallo chef e dalla sua mamma, la signora Maria, musa ispiratrice che ha incantato fin da bambino Nicola nella cucina di casa,e che tutt’ora continua a stimolarlo con una bellissima collaborazione “mamma/figlio”!

Il racconto che vi farò dei piatti sarà molto semplice , poichè Petula e la Lilli hanno raccolto materiale a sufficenza per scrivere un “piccolo” trattato di cucina!
E Vittorio ( Tirebouchon) si occuperà presto della parte enologica….

Calamaro speziato ripieno di merluzzo e patata nel suo guazzetto e olio e.v.Pianogrillo
I prodotti di Lorenzo sono apprezzati anche da queste parti!!

Iniziamo con i primi piatti… Paccheri al nero di seppia e gamberi
Forse per colpa del vino,siamo già alla seconda bottiglia (contando anche quella dell’aperitivo..)mi sono dimenticata di fotografare il secondo..
Ma abbiamo fatto “scarpetta”con il nero di seppia e i panini di nicola!!

Il “secondo” primo ..Spaghetti di farro saltati con tonnetto e crema di cime di rapa e foglie.

Arriviamo al secondo, per alcuni di noi piatto davvero particolare per delicatezza e sapore…Trancetto di Orata con fiori di zucchine e…un tocco di zenzero!!e qui sono arrossita..Una bella dedica, grazie Nicola!!


Ci riposiamo un attimo…un giro fino davanti all’acquario, a rubare altre foto della cucina…Chips croccanti di patate…Una vera golosità!!

Arriviamo al dessert…anzi ai dessert… Vi posto la foto senza commenti…
Spero che lo chef non me ne vorrà!!

La serata è proseguita con molte chiacchere, commenti sul cibo e sul vino…
Arriva il momento dei caffè e Carmelo ci propone la carta dei caffè di Leonardo Lelli..
Io e Petula optiamo per un fantastico Tè Lapsang Souchong…La giusta conclusione per la serata…Chiacchere e tè.

Chef Nicola, abbandona la “veste”ufficiale e si siede con noi, per scambiare due parole. Lo ringraziamo per la magnifica cena… Non abbiamo voluto consultare il menu..Abbiamo lasciato che il suo “estro” ci “deliziasse” il palato ed i sensi… ;-)

La petit patisserie….Una “magia” dei ragazzi che aiutano Nicola in cucina…

Ecco tutto….
La serata si è conclusa molto tardi.. Erano le 1,30 a.m.!!! Ma a parlar di vita cibo e vino, tra di noi si farebbe qualsiasi ora!! Nicola ha dovuto cacciarci fuori!!

Spero che il prossimo “mini/raduno” non debba essere atteso a lungo!!
E mi auguro di poter contare su di un nutrito numero di adesioni di foodbloggers e no ( Marco “lettore” aspettiamo anche te)…
Torino 2006…Non ci sono solo le Olimpiadi!!

Un abbraccio a Nicola… E un arrivederci ai miei cari amici!!

A presto…