Questa mattina passeggiando per le vie di Torino , tra le foglie secche dei platani e gli ippocastani e dopo aver preso un sacco di freddo, siamo stati colti da una voglia irrefrenabile di Polenta…
E appena arrivata a casa ho preparato una fantastica Polenta concia!
Non e’ proprio un piatto che si puo’definire leggero, ma riscalda le ossa e mette subito allegria accompagnato da un buon bicchiere di vino rosso… E risolve sicuramente la preparazione del pasto in quanto e’ un vero e proprio piatto unico..

Per tutti l’origine di questo piatto e’ valdostana, ma probabilmente fu sulle “nostre” alpi piemontesi che nacque per la prima volta la ricetta.

Farina di mais 275 grammi
Toma delle valli di Lanzo ( o altro formaggio morbido) 300 grammi
Parmigiano reggiano 4/5 Cucchiai
Gorgonzola 200 grammi
Burro di montagna 100 grammi

In una pentola di rame preparate, con acqua sale e la farina di mais , una polenta morbida cuocendola per circa due ore.

Mettetela in una ciotola di terra cotta e conditela con il gorgonzola tagliato a cubetti, la toma il parmigiano e a finire con il burro scaldato ( di un bel color nocciola).
Aggiungere una bella macinata di pepe e servite.

Abbiamo accompagnato questo piatto con un vino rosso del nostro amico Paolo Monti dell’ Azienda Agricola Monti– Monforte D’Alba , il Langhe “Dossi Rossi”.

Bon appetit…