Una magia… ci vuole un pò di magia per far cuocere le tuiles nel forno.. aspettare che cuociano e fare moltaaaaaa attenzione a che non brucino!! Ebbene si, care signori e signore mie!! Bisogna essere delle maghe.. ;)
Anche se qualcuno mi da della strega… perchè?? ;-D … sarà per via del gatto nero?? ^-^

Buone buone buone… delicate.. leggermente acidule e nemmeno troppo dolci! Un bel pasticcino per il caffè o un thè con le amiche…. Ve le ricordate le lingue di gatto, vero?? Stessa fine!
Per queste dovrete armarvi di molta,molta pazienza… e avere tante tante placche da forno!

zucchero a velo grammi 250
farina grammi 63
succo d’arancia fresco grammi 90
zeste d’arancia tritate fini 2
farina di mandorle grammi 30
mandorle affettate grammi 80
burro ammorbidito grammi 90

mescolate delicatamente lo zucchero a velo,il succo d’arancia e le zeste..successivamente la farina e il burro..poi lavorandole con le mani,aggiugere al composto la farina di mandorle e le mandorle affettate, facendo attenzione a non rompere queste ultime.
Prelevate una piccola quantità di impasto con un cucchiaino mettetela sulla placca da forno coperta con cartaforno,leggermente imburrata…appiattite l’impasto con una forchetta inumidita in acqua fredda.. proseguite fino ad esaurimento…
Cuocete in forno preriscaldato a 180° fino a quando non inizieranno a scurirsi..togliete dal forno e appoggiate su un canovaccio inumidito, per fermare la cottura.

Un sentito grazie ou mercì al grande Christophe Felder pour la recette!

Io torno in cucina… stasera è la grande serata…. :)