Questa la dedico alla mia amica Perec , che ha allietato le mie serate invernali con i suoi racconti e le sue meravigliose poesie… Mi auguro di poterti conoscere al più presto!! Per ora: AUGURI…

Il salame al cioccolato … Questo semplice dolce è una vera tentazione.
Tutte le nonne lo preparavano per i nipotini e nessuna merendina dei nostri giorni dà soddisfazione come questa meraviglia di cioccolato!!
La lavorazione di questo dolce va fatta a freddo…

Burro grammi 75
Cacao in polvere grammi 75
Uova 1 + 1 tuorlo
Zucchero a velo grammi 125
Biscotti secchi 2
Nocciole tostate una manciata

Lavorate con una frusta l’uovo intero più il tuorlo in una terrina con lo zucchero a velo, fino a che il composto non risulta montato.
Aggiungete a qs punto il burro ammorbidito a temperatura ambiente, e il cacao in polvere.
Al composto ottenuto unite i biscotti sbriciolati e le nocciole tostate e amalgamate il tutto.
Per dargli la forma del salame potete arrotolarlo velocemente in carta oleata e lasciarlo riposare qualche ora in frigorifero, per far rassodare il burro.
Servitelo proprio come se fosse un salame vero!! A fette, accompagnato con del buon pane fatto in casa….

Bon Appetit….

Un altro pò di storia…per chiudere l’anno in bellezza….

L’antenata diretta della tavoletta di cioccolato e dei cioccolatini è documentata nel 1720, attraverso le parole di un certo abate Labat, che di ritorno da un viaggio dalla Martinica scrisse:
” ci serve del cioccolato per farne tavolette, delle pasticche che vengono chiamate Diablotins, piccoli diavoli”…

La ricetta dei diablotin, veri progenitori dei cioccolatini torinesi, è data anche da Giovanni Vialardi nel 1854:

“Fondere 60 grammi di buon cioccolato raschiato con 60 grammi di zucchero, e tre cucchiai di acqua;appena fuso ben liscio, bollendo adagio, versatelo a gocce grosse sopra la tavola di marmo a forma di caramelle, lasciatele raffreddare, staccatele e servitevene”