Domenica mattina…giorno di tutto relax…
Giornale, musica classica di quella giusta…Pensate alla colazione da preparare…. E come per magia si “materializza” questa meraviglia….
Che ne direbbe il vostro maritino se vi presentaste a lui con un “oggetto del genere”???
“Amore??? ma è l’ultimo ritrovato della cucina creativa!!”
Non oso immaginare la risposta!!! Meglio tacere… dunque!!

Forse chi , come me, ha assistito lunedì alla magia del “maestro” Ferran Adrià, può capire di cosa parlo… Ma non so quante persone riescano a comprendere il signifcato di questa “trasformazione” fisica…
Sembra un esperimento adatto alla Navicella di Star Trek!!!
La liofilizzazione del cappuccino…
E pensate invece che viene servito sugli aerei… Si chiama infatti ” Un cappuccino d’alta quota” e nasce dalla collaborazione di Lavazza & F.Adrià….

Sembra un’alchimia d’altri tempi… zampe di gallina, occhi di drago e pelo di gatto… mescolati dal mago Merlino, per qualche pozione magica!! E il laboratorio del mago in questione si trova a Roses, bellissima cittadina sul mar mediterraneo a qualche Km da Barcellona…
Che ha uno dei tramonti più belli che abbia mai visto in vita mia…

Ma questo cari amici sembra essere il futuro della cucina di alto livello… Sicuramente discutibile, ma a mio giudizio un esperienza da provare almeno una volta nella vita!
Il “mio” cappuccino è ancora ben imballato…. Non si tocca… E un giorno di questi sarà “sezionato” e mangiato!!

Ancora una volta il genio di Roses si ispira all’industria alimentare per proiettare tutta la sua immaginazione illimitata e unica, nella storia della cucina… E lo fa proponendo consistenze differenti e molto varie, che espongono sensazioni”tattili”inedite nella cucina “secca”…
Cambiano le intensità gustative e evidentemente le consistenze… Ma che “magia”….