Campionato mondiale di pesto genovese al mortaio

campionato mondiale del pesto al mortaio

Mancano esattamente 18 giorni al secondo appuntamento che vedrà protagonisti gli amanti del pesto a mortaio!
Lo sapevate che il 19 Aprile, a Genova, presso Palazzo Ducale (nella Sala del Maggior Consiglio) si sfideranno cento persone provenienti da tutta Italia, Liguria e mondo???? Lo scorso anno mi sono persa l’evento, ma quest’anno arriverò giusto in tempo per… partecipare ehmmm assaggiare! :-))))

Qui di seguito vi riporto nel dettaglio il programma della giornata:

ore 8.30 arrivo partecipanti, consegna del materiale, assegnazione del posto
ore 9.30 arrivo giudici, consegna del materiale e delle schede
ore 10.00 gara dei bambini (in progetto)
ore 10.30 arrivo delle autorità, del comitato d’onore e della stampa
ore 11.00 saluto delle autorità
ore 11.15 comunicazione degli organizzatori
ore 11.25 Inno del Campionato Mondiale di Pesto
ore 11.30 Inizio gara
ore 12.10 Conclusione gara e riunione della giuria
ore 12.45 Indicazione dei 10 finalisti (ed eventuale premiazione dei bambini partecipanti)
ore 13.00 focaccia e vino bianco (altri prodotti liguri in progetto)
ore 14.30 gara dei 10 finalisti
ore 15.10 conclusione della finale e riunione della giuria
ore 15.30 Proclamazione del Campione 2008

Gli eventi collegati:

Ore 10.00/17.00 – Degustazione oli liguri presso Sala del Minor Consiglio
Ore 10.00/18.00 – Mostra “Manualità e tecnologia”
Ore 18,30/20.00 – “Pesto Party”
Ore 10.00/18.00 – Itinerari guidati alla scoperta della città storica e dei dintorni

Sarò presente alla manifestazione anche io! Si si, seduta ad ammirare ed assaggiare i “pesti” (passatemi il termine)! In arrivo alla stazione di Genova da Torino all’alba… dormirò in treno pazienza.

Un pò di regole…cose serie, molto serie!
I concorrenti, nella preparazione del pesto durante la gara, utilizzano solo ed esclusivamente gli ingredienti e l’attrezzatura messa a disposizione dall’organizzazione. Gli ingredienti previsti, tenuto conto del disciplinare del Consorzio del Pesto Genovese, sono il basilico genovese DOP della Riviera Ligure, i pinoli italiani, l’aglio di Vessalico (Imperia), il parmigiano reggiano, il fiore sardo, il sale marino delle saline di Trapani, l’olio extravergine di oliva DOP della Riviera Ligure. Non è consentito usare ingredienti diversi. Ad ogni concorrente viene consegnato il kit di lavoro composto dal grembiule, dal canovaccio, dal cappellino e dal mortaio del Campionato – ad esclusione di coloro che hanno richiesto di usare il proprio mortaio – e altri oggetti di utilità (posate, piatti, etc.).

Quando il Presidente dell’Associazione PalatiFini dà il ‘via’ ufficiale, ogni partecipante ha un tempo massimo di 40 minuti per preparare il pesto secondo la propria esperienza e capacità. I concorrenti sono divisi in 10 gruppi da 10, giudicati ognuno da 3 dei 30 giudici.

Una sfida in piena regola quella del pesto a mortaio… :)))
Allora che ne dite?? C’é qualcuno tra di voi che ha voglia di fare un gita a Genova il 19 Aprile??? Se volete saperne di più seguite il —-> link!

48 thoughts on “Campionato mondiale di pesto genovese al mortaio

  1. Fortissima sta cosa!!!Poi io il Pesto lo adoro ma il Pesto con la P maiuscola…Non quella robetta verdognola che a volte trovi nei super e non si capisce bene che ci hanno messo dentro!!!
    Fortunatamente ho la mia scorta di Pesto in freezer Made in Cry!!!Col mio basilico!!!Certo non fatto a mortaio;o)
    Bella idea…Ti farò sapere!!!!Besos

  2. Spilucchina, preferito??? Non lasciarci in sospeso! :o)
    Cry,eheheheh.. se lo sa il presidente che non prepariamo il pesto nel mortaio… eheheheheh.. mi caccia a calci! aspetto neh??!! besos

  3. Ma posso andarci pure iooooooooo!Perchè il pesto nel mortaio è ECCEZIUNALE VERAMENDE!!!
    ;)Ora guardo l’agenda..
    besos
    saretta

  4. Elvira! Ma perché non vieni??? :o)))
    Saretta, dai su organizza una spedizione milanese per la giornata! Sai che caos mettiamo su?? :)))) besos
    Monique,sempre attentissima alle novità,brava! :))
    Viviana, perché tu e Gp non fate una bella gita romantica prematrimoniale a degustare pesto e pesto?? baci al pesto, ovvio!
    Annamaria, grazie!

  5. ma pensare che ho quasi le serre mitiche del basilico che mi profumano sotto casa e ancora non sapevo della gara di quest’anno!!! sarà divertentissimo, farò di tutto per esserci (e magari per incontrare dal vivo una delle mie foodblogger preferite!!) :-)
    Se ho capito bene sarai tra la giuria vero?
    Grazie per la segnalazione…
    PS: ho fatto gli amaretti e sì, non sono durati una settimana nella scatola… la scatola non l’hanno nemmeno vista!!!! :-)

  6. bluerosa,:))))) DEVI esserci mi raccomando.. ci divertiremo, eccome! Sarò giurata, ebbene si, cara blu.. e chissà cosa ne verrà fuori..
    p.s.brava, son contentissima per gli amaretti. :o)

  7. Giurata…allora si può studiare come corromperti :)
    Visto che vai nel sud della Francia agguanta la ricetta del pistou, leggermente diversa dal fratello genovese.
    Tutti gli anni compro i vasetti con il basilico ma puntualmente riesco a “rovinarlo”, hai mica qualche suggerimento?
    Altra domandina: normalmente quando si pensa al pesto lo si considera solo come condimento per la pasta ma forse non è così…

  8. FICO! Fatto pesto in mortaio proprio ieri, con basilico dop cinese (qui in canavese quello c’e’..)
    La prossima volta fammi entrare in giuria! DAIIII! :-)

  9. E noi non lo diciamo al giudice che non usiamo il mortaio!!!!!Io il pesto lo adoro ovunque:pasta,riso,pizza,pollo con peperoni e rucola e pesto…..Come ti dicevo Sandrina mi manca solo a colazione!!!!E’ troppo bbuono!!!!!

  10. Vittorio, il pistou altro non é che pesto senza formaggio.. :)))) Pare strano ma é proprio così!
    Per il basilico va molto a fortuna, sai??? Quello dello scorso anno mi é durato tanto.. Quest’anno anche io ho beccato la piantina sfortunata! Mi toccherà cambiare fornitore.. ehehehe..comunque trapianterò il mio in vaso…e vedremo.. prova meno acqua e magari non troppo sole diretto! :))))
    Angelo,mi ribalto sulla sedia da ridere, basilico dop cinese..sei davvero un mito! ma perché non vieni?? :o))
    Cry,eheheh… na na,meglio di no!! a colazione? per me si,sulla focaccia!!

  11. Ma che bella cosa!!! Quasi quasi, visto che sarò sul treno Roma-Torino, faccio una fermata intermedia…. ;-)

    Comunque il programma è parecchio ottimistico: quel “ore 11.00 saluto delle autorità
    ore 11.15 comunicazione degli organizzatori” non lo vedo molto realistico!

    Da questa estate anche io ‘pesterò’ a regola d’arte: un amico di Genova (non genovese, eh) mi ha regalato mortaio e pestello DOC!
    Baci
    Elena

  12. Ignoravo l’esistenza di quest’iniziativa favolosa ed in fondo più che legittima. Sarebbe bello assistere e soprattutto… assaggiare! Più facile sperare in un tuo resoconto da giurata. Buona serata cara.

  13. Elena,dai sisisisisi! Vieni anche tu facciamo un incontro al vertice.. :o) Tu la Cry; Vittorio e tanti altri amici e amiche blogger..
    Sei forte… Speriamo che il sindaco & tutta la giunta non ci tenga fermi più di 5 minuti! besos e saluta il meraviglioso roof!
    Polly, perché non ti aggreghi al gruppetto? Buonaserata a te, io appena sfornato un bel dolcetto!

  14. Cara Sandra,quello che vorrei approfondissi in Costa Azzurra è se il vero pistou è pestato o solo sminuzzato a pezzi piccolissimi, che non mi è chiaro.
    Ma allora si fa un gruppo che parte da Torino per Genova con pranzo o cena-meeting con altri amici/he blogegrs?

  15. Vittorio, sabato studierò attentamente il pistou! A me sembra che la prima ipotesi sia quella giusta.. P.s. il gruppo da Torino?? se volete si.. Treno alle 7,30 da Torino Lingotto,pronto???

  16. Grazie, il roof ricambia!
    :-)
    (tra poco potro’ avere altre immagini carine, confido nella stagione)
    Dolcetto? Anche io! Ieri sera ho fatto una stupebonda quiche (lo so, la mia modestia ormai e’ incontenibile) e una morbidissima tenerina per il compleanno di un’amica…
    Ogni tanto, ci vuole, mica posso fare sempre dieta, eh!
    Ma ‘sta cosa del pesto… guarda, faccio di tutto per esserci, davvero!
    Buona giornata

  17. Io che abito qui, non lo sapevo! hihiihhihi
    Interessante questa cosa, se il we del 19 non avrò impegni, può essere che mi faccio viva e ci si incontra per “pesteggiare”… :-)
    Un beso!

  18. Elena, eheheheh… spero di vederlo live (prima o poi il tuo ROOF)!
    A prestissimo con la ricetta del dolcetto, molto profumato! :O) Si si dai vieni ! besos P.s. ma come si dice “baci” in greco?
    Salsadisapa, e perché non vieniiiiii???? Dai un’altra gita a Genova! bacioni
    Sere, ma come tu da buona genovese non partecipi?? :DDD
    dai dai ,su! beso a te

  19. maddai, Sandra, vuoi dire che Roberto non ti aveva avvisato l’anno scorso? :))))
    É una manifestazione divertente il cui scopo è sicuramente quello di divulgare la cultura del “vero” pesto, in maniera spiritosa.
    L’unica cosa che mi turba n’anticchia è che se i giurati non sono genovesi non so mica se ritenerla valida. Dovrò parlarne col Doge :-D

  20. ciao Sandra, ebbene si, lo sapevo!!!!
    Un mio caro amico ha fatto le selezioni, ma non l’hanno scelto. Non è facile qualificarsi, bisogna pestellare bene. Ti confesserò che non ho mai provato. Ho il real mortaio, come lo chiama Lilli, proprio quello usatissimo della nonna, con pestello in legno di pero regolamentare, ma stà lì ad impolverarsi…………
    …….non è facile pestellare sai!!! :-)))

  21. No no non è per niente facile pestare!!!Anch’io ho il mio bel mortaio lì in bellavista in cucina che fa un figurone…Mai usato!!!Anche quella è un’arte!!!!
    Sono curiosa di sapere del dolce….Cos’è cos’è?!!!!:o)

  22. Spilucchina! Così non valeeeeeeeeeee! :))))
    Lilli,ihihihihih se é REALE mejo! Fighissimo… vieni vero pippi??? :o)))
    Fiordisale! Lo saputo tardi.. Roberto l’ho conosciuto a Giugno cara! ehehehe.. infatti io sarò “di figura” a degustare son brava, sai??:DDDDD
    Vitto,evvaiiiiii che bello e surele sul blog! Su s spolveriamo il Real mortaio, che arrivo io ad assaggiareeeeeeeee! :-**** Smackete anche a papi mifta e gatto!

  23. Cry, vorrà dire che impareremo dalla Vitto ,Lilli, Fiordisale & C.. A me basta assaggiare, neh! Allora vi conto??? :o)))
    Il dolce?? Domani vedrai! :-***

  24. Mortaio elettrico anche x me cara!!Non ho proprio pazienza…Una volta ci ho provato….Beh era più il pesto schizzato ingiro che quello rimasto dentro!!!Oh che bello…domani ci si sveglia in dolcezza!!
    Ah ma tu magni non pesti?!!!Hai capito la zenzerina furbetta…;o)
    Notte notte!!!Besos

  25. Eccolo!
    Buongiorno a tutti e grazie per le parole che avete speso per l’iniziativa. Avete colto perfettamente lo spirito dell’iniziativa: riappropriarsi di una tradizione quasi estinta, grazie ad un’iniziativa non elitaria ma aperta a tutti. Il campionato del pesto è davvero una festa:).
    Due cose:
    chi vuole essere presente lo comunichi a Sandra,
    abbiamo ancora una decina di inviti per il “Pesto Party” della serata.
    E’ sponsorizzato dalla Regione Liguria e ci saranno tutte le specialità liguri in assaggio.
    – Domenica sarò a Milano in corso Buenos Ayres,
    alla manifestazione di festeggiamento per l'”Expo 2015″.
    Dimostrazioni di Pesto Genovese al Mortaio tutto il giorno.
    Ciao!

    Roberto

  26. Roberto,peccato.. domenica non potrò esserci, sai com’è la spiaggia… :o)
    Upsssss, Cry!! Si si, io magno (sempre) e pesto (solo hi mi fa arrabbiare) poco!! :DDDD
    besos

  27. Io e Philippe verremo apposta da Parigi per partecipare alla gara.
    Ci stiamo allenando anche se qui il basilico ha foglie enormi e piuttosto dure.
    A pesto!!!
    Silvia

  28. mio marito ha partecipato come concorrente, io e il gruppo del quale sono responsabile “GAV” Gruppo Animazione Varazze, abbiamo assistito alla gara in abiti tradizionale Liguri, è stato bellissiomo.
    vorrei mandarvi una piccola sequenzo fotografica. come faccio ????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *