campionato mondiale del pesto al mortaio

Mancano esattamente 18 giorni al secondo appuntamento che vedrà protagonisti gli amanti del pesto a mortaio!
Lo sapevate che il 19 Aprile, a Genova, presso Palazzo Ducale (nella Sala del Maggior Consiglio) si sfideranno cento persone provenienti da tutta Italia, Liguria e mondo???? Lo scorso anno mi sono persa l’evento, ma quest’anno arriverò giusto in tempo per… partecipare ehmmm assaggiare! :-))))

Qui di seguito vi riporto nel dettaglio il programma della giornata:

ore 8.30 arrivo partecipanti, consegna del materiale, assegnazione del posto
ore 9.30 arrivo giudici, consegna del materiale e delle schede
ore 10.00 gara dei bambini (in progetto)
ore 10.30 arrivo delle autorità, del comitato d’onore e della stampa
ore 11.00 saluto delle autorità
ore 11.15 comunicazione degli organizzatori
ore 11.25 Inno del Campionato Mondiale di Pesto
ore 11.30 Inizio gara
ore 12.10 Conclusione gara e riunione della giuria
ore 12.45 Indicazione dei 10 finalisti (ed eventuale premiazione dei bambini partecipanti)
ore 13.00 focaccia e vino bianco (altri prodotti liguri in progetto)
ore 14.30 gara dei 10 finalisti
ore 15.10 conclusione della finale e riunione della giuria
ore 15.30 Proclamazione del Campione 2008

Gli eventi collegati:

Ore 10.00/17.00 – Degustazione oli liguri presso Sala del Minor Consiglio
Ore 10.00/18.00 – Mostra “Manualità e tecnologia”
Ore 18,30/20.00 – “Pesto Party”
Ore 10.00/18.00 – Itinerari guidati alla scoperta della città storica e dei dintorni

Sarò presente alla manifestazione anche io! Si si, seduta ad ammirare ed assaggiare i “pesti” (passatemi il termine)! In arrivo alla stazione di Genova da Torino all’alba… dormirò in treno pazienza.

Un pò di regole…cose serie, molto serie!
I concorrenti, nella preparazione del pesto durante la gara, utilizzano solo ed esclusivamente gli ingredienti e l’attrezzatura messa a disposizione dall’organizzazione. Gli ingredienti previsti, tenuto conto del disciplinare del Consorzio del Pesto Genovese, sono il basilico genovese DOP della Riviera Ligure, i pinoli italiani, l’aglio di Vessalico (Imperia), il parmigiano reggiano, il fiore sardo, il sale marino delle saline di Trapani, l’olio extravergine di oliva DOP della Riviera Ligure. Non è consentito usare ingredienti diversi. Ad ogni concorrente viene consegnato il kit di lavoro composto dal grembiule, dal canovaccio, dal cappellino e dal mortaio del Campionato – ad esclusione di coloro che hanno richiesto di usare il proprio mortaio – e altri oggetti di utilità (posate, piatti, etc.).

Quando il Presidente dell’Associazione PalatiFini dà il ‘via’ ufficiale, ogni partecipante ha un tempo massimo di 40 minuti per preparare il pesto secondo la propria esperienza e capacità. I concorrenti sono divisi in 10 gruppi da 10, giudicati ognuno da 3 dei 30 giudici.

Una sfida in piena regola quella del pesto a mortaio… :)))
Allora che ne dite?? C’é qualcuno tra di voi che ha voglia di fare un gita a Genova il 19 Aprile??? Se volete saperne di più seguite il —-> link!