Confettura di pomodori gialli al pepe bianco

La nostra gita sur la cote é stata accompagnata, come vi ho già detto nel post precedente, da tempo funesto.. le nuvole si rincorrevano e il sole ha davvero faticato tanto per uscire allo scoperto. A parte qualche bel raggio caldo sabato a pranzo, i nostri tre giorni sono trascorsi in passeggiate a piedi e spesucce goderecce.
D’altronde ormai Rob lo sa bene, quando entriamo alla Galerie Lafayette a Nizza il solo reparto che visito è quello dedicato alla gastronomia e agli articoli per la cucina! :o) E forse in fondo in fondo ne è contento, se no sai che salassate al reparto profumi, abiti & C?
Carrello alla mano, mi aggiravo tra la miriade di colonne di frutta e verdura, tutte in bella mostra, super ordinate, da non credere come sistemano gli ortaggi in quel supermercato. E girellando mi sono trovata di fronte ai pomodori gialli: dang, amore a prima vista! Purtroppo da noi è molto difficile trovarli, almeno a Torino è quasi impossibile.
Così armata di busta ho acquistato i miei primi pomodori dal colore del sole, almeno qualcosa di solare l’ho trovata.
Oltre ai pomodori, un sale finissimo naturale aromatizzato, che trovo solo a Nice, un aceto very special (che vedrete tra qualche post) e un olio altrettanto particolare, oltre naturalmente alle cibarie per i due giorni di pranzi e cene che ci attendevano. Mentre tornavamo il mio cervellino si mette a lavorare: pensa, pensa e alla fine decido di trasformare i miei bei pomodori gialli in una confettura, da degustare questo autunno. Mi spiaceva mangiarli in insalata.
Ecco qui la mia prima confettura di pomodori gialli. Adoro il sapore del pomodoro, leggermente acido, abbinato allo zucchero.
Ho voluto fare la prova e mettere dei grani di pepe bianco (+ qualche bella grattata, per accentuarne il sapore sulla lingua) e devo dire che sul biscottino al burro e sale di Guerande ci stava davvero d’incanto. Me la immagino già su qualche saporito formaggio.

 

Yellow tomatoes

pomodori gialli grammi 700
zucchero grammi 220
pepe bianco* dallo Sri Lanka (del Commercio Equo e solidale) in grani + grattugiato q.b.

Lavate bene i pomodori sotto l’acqua fredda, asciugateli e tagliateli prima a fette e poi a listarelle. Metteteli in una casseruola abbastanza capiente con lo zucchero..mescolate bene con un cucchiaio di legno.Appena inizia il bollore, aggiungete i grani di pepe bianco a piacere e un paio di grattate dello stesso pepe.
Cuocete a fiamma bassissima, rimestando di tanto in tanto per circa 45/50 minuti.
Invasate la confettura ancora calda, chiudete i barattoli e capovolgeteli.

*Pepe bianco dello Sri Lanka, proveniente da Podie organizzazione cooperativa di donne che con la lavorazione delle spezie posso rendersi indipendenti ed emancipare il loro ruolo.

Ho pensato di pubblicare alcuni post (questo sarà il primo della serie) dedicandoli ad un prodotto del Commercio Equo & Solidale.. o Fair trade. Cucina di tutti giorni, creata con uno o più prodotti del fair trade.Trovo che sia giusto e doveroso dare una mano a chi ne ha bisogno, ma a volte non basta fare “elemosina” si deve donare con il cuore, pensando anche ad un aiuto concreto.. e l’acquisto di questi prodotti secondo me é un buon punto di partenza..permettiamo loro di continuare a lavorare la propria terra, mantenendo intatti i propri valori, con orgoglio e fierezza.

Fair Trade Organization

Qui di seguito vi lascio alcuni indirizzi dove trovare prodotti del Commercio Equo & Solidale (Fair Trade):
Altromercato nei negozi specializzati ed in alcuni supermercati
Bottegasolidale on line
Ciai Centro Aiuti per l’infanzia, acquisto di “bonus” e oggetti per aiutare i bambini
Qui la Carta dei criteri italiana (del commercio equo e solidale)

Confettura di pomodori gialli al pepe bianco