« Precedente | Home | Successivo »

In cucina bisogna saper usare bene la frusta (sottotitolo: amo lo zabaione!)

By Sandra | gennaio 27, 2012

zabaione di spinaci

(sottotitolo: amo lo zabaione!)

Non so più quanti e quali attrezzi sono entrati in cucina in questi ultimi anni. Davvero, ho perso il conto: planetarie, impastatrici, frullatori ad immersione, sottovuoto, una serie di pentole. & so on. Non indispensabili certo, ma in ogni caso molto utili, se abbiamo bisogno di accorciare i tempi delle nostre preparazioni. Diciamo che ci danno un gran mano, non posso negarlo!
Poi ci sono gli attrezzi elementari, quelli di cui nn si può fare a meno. Tra questi la frusta. La semplice, storica, vecchia amata frusta. Senza di lei nulla sarebbe stato possibile: nelle ricette dove è richiesto di montare, mescolare, incorporare gli ingredienti lei è davvero un aiuto prezioso. Uno dei pezzi fondamentali della cucina.

Poi un bel di fu amore a prima vista. Con cosa, mi chiederete ? Con la ricetta di questo zabaione salato, che arriva dritta dal libro di Michael Roux (e voi sapete quanto sono affezionata a questo chef, vero?) dal titolo UOVA. Come per la frusta, consiglio l’acquisto di questo libro, che è una vera enciclopedia della cucina, scritta da un grandissimo chef.

Con pochissimi ingredienti riuscirete a resuscitare anche il più semplice dei piatti:un uovo, magari due se sono di quaglia. Io ci ho abbinato il rombo cucinato in forno domenica sera. Come condimento quasi nulla, solo il pesce, due spicchi d’aglio, un rametto di rosmarino e un filo d’olio e.v. di oliva (garda bresciano) in forno a 180° per circa 30 minuti (era grandino, il pesciolino!)

Per lo zabaione di spinaci

foglie di spinaci freschissimi 150 grammi
tuorli 2 (uova codice 0 BIO)
burro grammi 40 (a dadini)
sale e pepe

lavare le foglie di spinaci, cuocerle a vapore. Scolare dall’acqua di cottura e trasferire in un contenitore alto o nel frullatore. Frullare per un minuto. Passare la purea attraverso un setaccio o un colino, aiutandovi con una spatola.
Riempire per 2/3 una pentola capiente con acqua calda (dovrà contenere una ciotola con fondo bombato) e scaldare su fuoco dolce. Versare la pure di spinaci nella ciotola e mettetela sulla pentola. Unire i tuorli mescolando con una frusta. Sbattere il composto senza fermarvi per 8/20 minuti, montandolo a nastro (qui saprete se le vostre braccia hanno abbastanza resistenza!!). Quando lo zabaione raggiunge i 70° è pronto (qui dovrete acquistare, se non lo avete, un bel termometro)
Tirate fuori la ciotola dalla pentola e, continuando a mescolare con la frusta, aggiungete il burro poco alla volta. Insaporire con sale e pepe e servite.

Vi assicuro che sul pesce era una vera bontà!

zabaione di spinaci

Topics: scuola di cucina, slowfish, Verdure | 9 Degustazioni »

9 Responses to “In cucina bisogna saper usare bene la frusta (sottotitolo: amo lo zabaione!)

  1. Giovanna ha scritto:
    gennaio 27th, 2012 at 16:34

    Sandra anchio giorni fà ho postato sul mio blog una ricetta con lo zabaione salato, non mi resta che provare la tua versione agli spinaci ora ;) Buon fine settimana!

  2. Sandra ha scritto:
    gennaio 27th, 2012 at 16:56

    Giovanna, grazie della visita e benvenuta! visto la tua ricetta :) anche a te buon w.end!

  3. Sonia ha scritto:
    gennaio 27th, 2012 at 18:03

    Ciao Sandra, solitamente faccio il pesto di spinaci ma questa salsina è davvero interessante. Grazie. Baci

  4. Paola ha scritto:
    gennaio 28th, 2012 at 12:59

    Sandra! Per un momento ti ho pensata in versione sado-maso con cappello da chef in pelle nera ;-)

  5. Nadia ha scritto:
    gennaio 29th, 2012 at 16:40

    Niente male, deve essere delizioso. E anche come suggerisci tu, può essere un’ottima idea per dare nuova vita a qualche avanzo del giorno prima. Buona domenica.

    Nadia – Alte Forchette -

  6. Sandra ha scritto:
    gennaio 30th, 2012 at 11:50

    Sonia, curioso il pesto di spinaci! :*)
    Paola, ah ah ah… anche tu??! :)
    Nadia, gli avanzi li riciclo. sempre :)

  7. Paola ha scritto:
    gennaio 31st, 2012 at 09:34

    Io ho anche il grembiule di pelle nera! Per domare la maionese quando rischia di impazzire
    :-)

  8. Sandra ha scritto:
    gennaio 31st, 2012 at 15:56

    PAola ah ah ah! :)

  9. Frolla all'olio extravergine di oliva zabaione alle carote e verdure di stagione | Un Tocco di Zenzero ha scritto:
    giugno 6th, 2012 at 09:43

    [...] ricetta dello zabaione alla carota è la stessa di quello agli spinaci. Ho solo cambiato l’ingrediente principale, utilizzando delle carote cotte al vapore e poi [...]

Comments