Pane integrale con pasta madre

Ho iniziato a giocare con il mio tamagotchi! :o) Mi sto documentando in giro per il web, foodblog , libri e letture a base panificazione… E’ davvero interessante vedere le trasformazioni e le modifiche della pasta madre ogni volta che la rinfresco..
Adoro il pane integrale in tutte le sue versioni.. Per Rob esiste solo il pane bianco..E così ogni volta che panifico ne devo preparare due:uno bianco per lui e uno integrale per me! :o) Che bisogna fare per accontentare i nostri uomini!
Ho voluto applicare la lunga lievitazione del pane senza impasto a questo tipo di pane, e ho utilizzato farina bio integrale di grano tenero Alce Nero, semi di zucca, sesamo e papavero+ sale di Guerande-scusate ma in questo periodo sono viziata per il sale grigio!
Il risultato dell’esperimento? è un pane fantastico, profumato, dal sapore leggermente acido e davvero molto digeribile, grazie alla lunga lievitazione.. con salmone marinato é delizioso!

farina integrale 600 grammi
acqua tiepida circa 350 grammi
miele 1 cucchiaio abbondante
pasta madre 200 grammi
semi vari (girasole, sesamo, papavero….)
sale grigio integrale di Guerande 1 cucchiaio

Pane integrale con pasta madre

Per comodità ho lavorato l’impasto con il Kenwood..sciogliete la pasta madre nell’acqua con il miele .Aggiungete la farina e lavorate l’impasto prima a bassa velocità e poi aumentando pian piano, fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
Mettetelo in una ciotola unta e copritelo con della pellicola. Lasciatelo in frigo per tutta una notte (dalle ore 21 circa)
L’ho tenuto in frigorifero fino alle 11, e fatto tornare a temperatura ambiente per un’ora circa per poi lavorarlo velocemente, aggiungendo i semi ed il sale solo alla fine;lasciatelo lievitare fino al raddoppio.

Cuocetelo in forno caldo a 200° per 30/40 minuti (io uso sempre-ma ormai lo sapete-una ciotola di terracotta con dell’acqua all’interno del forno, per evitare che il pane si asciughi troppo)