Mini cake con farina di riso e mandorle, limone e curcuma

Mini cake alle mandorle con limone e curcuma

Da qualche mese alterniamo una dieta onnivora a un tipo di alimentazione vegetariana e ogni tanto vegana. Amiamo molto le verdure, i cereali. Poca carne, pesce, crostacei, qualche volta formaggi e uova. Ho ridotto anche il glutine, consumiamo la pasta una o due volte alla settimana, meno pane rispetto ad una volta e ogni tanto preparo dolci senza glutine.
Quello di oggi è uno degli ultimi esperimenti, preparato con farina di riso e mandorle, speziato e aromatico grazie alla curcuma, al pepe e alla buccia di limone. 100% Gluten Free.

dolce nel bimby TM5

Per preparare i mini cake ho usato il Bimby TM5: frullato le mandorle e la scorza di limone e impastato il composto.

dose per 8 mini cake

farina di riso 60 grammi
mandorle 60 grammi ( macinare fino a renderle farina)
zucchero di canna bio grammi 100
yogurt intero 80 ml
uova codice 0 bio 2
olio e.v.di oliva 75 grammi
scorza di limone 2 cucchiaini
lievito per dolci 1 cucchiaino
curcuma 1 cucchiaino
pepe del Madagascar 1 pizzico

Cottura mini cake

mettere nel boccale del bimby l’olio, lo zucchero, lo yogurt e le uova. Lavorare gli ingredienti 40 secondi a velocità 4.
unire la farina di riso, quella di mandorle e la scorza di limone, lavorare 30 secondi velocità 4.
Per ultimo aggiungere il lievito, mescolare 10 secondi velocità 4.
Forno ventilato a 180° (per me 25% vapore)
oliare 8 stampini di alluminio, trasferire il composto negli stampini (livello a metà dello stampo).
Infornare 20-25 minuti a 180°
Far raffreddare, sformare  e servire.
Idea in più: tagliare a metà i mini cake e farcire con un cucchiaino di gelatina di passion fruit (oppure marmellata di limoni) .

Mini cake alle mandorle con limone e curcuma 2

7 thoughts on “Mini cake con farina di riso e mandorle, limone e curcuma

  1. Ciao Sandra, anche noi da diversi anni mangiamo molta meno carne (che già era poca) e abbiamo “scoperto” la cucina vegana, che pur senza dover essere per forza etichettata come tale dà la possibilità di scoprire nuovi prodotti e variare molto la propria alimentazione. Quando diciamo “dolce” pensiamo subito a “farina burro zucchero” eccetera, eppure la gamma di materie prime adatte a fare un dolce è ben più ampia. Grazie per questa ricetta, a presto!

  2. Me lo segno, dato che posso mangiare poco glutine, dopo le disavventure di salute dello scorso anno. Mi è dispiaciuto molto per la chiusura di ABC in cucina….

  3. Ciao! Trovo questa ricetta molto profumata e sicuramente gustosa! Approvo in pieno la scelta di mangiare meno carne e più legumi e verdure , alimentazione che seguo anche io :) La proverò sicuramente, accompagnandola, magari, con una confettura di arance :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *