Amaretti alle mandorle

Facili veloci e buoni…. :-)))

Per una non amante dei dolci come me questi amaretti sono perfetti.. e la preparazione poi é talmente semplice che li rifarete sempre più spesso: in mezz’ora potrete deliziare gli ospiti con un pasticcino da re!
Il segreto sta nelle mandorle.. devono essere buonissime, di prima qualità . Per questo é meglio non usare la farina di mandorle..preparatela in casa, é sufficiente un buon mixer… e il gioco é fatto!
Attenti però alle temperature.. l’impasto degli amaretti odia il caldo… al massimo, prima di infornare, passateli in frigo per 10/15 minuti.

per 24 amaretti circa

farina di mandorle grammi 175
zucchero grammi 125
acqua di rose 1 cucchiaio
albume montato a neve 1 (con un pizzico di sale)
zucchero a velo q.b.
mandorle intere q.b.

riscaldate il forno a 160°
rivestite una teglia con carta da forno
frullate le mandorle,lo zucchero fino ad ottenere una farina fine.Aggiungete l’acqua di rose e l’albume montato a neve fino ad avere un impasto denso.
Inumidite le mani e fate delle palline con l’impasto.Disponetele sulla teglia a distanza di 2/3 cm l’una dall’altra.
Tocco in più:potrete aggiungere una mandorla al centro di ogni amaretto.
Cuocete fino a quando prendono un leggero colore,circa 20 minuti.
Fate raffreddare su una griglia da forno e spolverizzate con lo zucchero a velo.
Si conservano in una scatola di latta anche per una settimana.. ma secondo me non arriveranno alla settimana!

N.B Ho dimenticato le mandorle del titolo! :o)

Amaretti alle mandorle