Lingue per il WBD 2009

Lingue per il World Bread Day

world bread day 2009 - yes we bake.(last day of sumbission october 17)

Sono in ritardo lo so. Quest’anno non sono riuscita a preparare in tempo una ricetta per Zorra e il suo delizioso raduno: il World Bread Day 2009, yes we bake. Mi dispiace un sacco. Vorrei in ogni caso dedicare queste lingue a lei, che ogni anno, instancabilmente si dedica a mille progetti, tutti bellissimi e soprattutto golosi!

Cara Zorra queste lingue sono per te. Sorry dear!

Lingue fatte in casa

dose per 12 lingue (circa)

farina 0 250 grammi
lievito fresco 5 grammi o 1/2 bustina di lievito secco per panificazione
acqua tiepida 100/150 ml
sale fino, fleur de sal
olio e.v.di oliva q.b.

Preparate l’impasto . Sbriciolate il lievito. Unite 3 cucchiai di acqua tiepida e un pizzico di zucchero. Lasciate riposare per 5 minuti per attivarlo.
Versate la farina in una ciotola, mettete il sale lungo i bordi poi versate il lievito al centro. Unite l’olio e poi poco per volta l’acqua tiepida. Lavorate l’impasto per 5 minuti. Fate lievitare per un’ora, coperto con un canovaccio, rilavoratelo e fatelo lievitare ancora per 30 minuti. Scaldate il forno a 240°
Formate con l’impasto 2 salsicciotti spessi 3 cm e tagliateli in 6 pezzi ciascuno. Con il mattarello formate dei rettangoli smussati di almeno 20×7 cm. Spolverate con un po’ di farina in modo che la pasta non sia appiccicosa.
Mettete i rettangoli di pasta su una teglia foderata di carta forno. Spennellateli di olio, cospargete con fleur de del e bucherellate con la forchetta. Spruzzate il forno con dell’acqua prima di infornarli x 7/10 minuti.
Tirate fuori le lingue quando quando sono dorate.

22 thoughts on “Lingue per il WBD 2009

  1. Yuhmmmmmm! Le proverò :)
    Stamattina mi sono alzata alle 6:30 per infornare il pane da portare in ufficio… da 1 a 10 quanto sono pazza
    … però è già finito :)

  2. In ritardo, ma hai recuperato ala grande.
    Io sono in ritardo, ma credo di rimanerlo per un altro anno. Anche se la delusione è grande per non aver partecipato al WBD
    Mi consolo ammirando le tue lingue

  3. Bellissime! Sono di suocera?
    Saranno per Zorra, ma io silenziosamente te ne rubo una e anche la ricetta… ;)
    E siccome non ho la più pallida idea cosa siano i formaggi di pitzalis che menziona Enza, vado a studiare (sul web).
    Baci e a presto,

    Marcela

  4. Enza, di dove sei? I formaggi di Pitzalis per me sono quelli della meravigliosa azienda Gennargentu, che ho la fortuna di avere vicino casa (abito ad Anguillara)

  5. Purtroppo nemmeno io sono riuscita a partecipare…sarà per l’anno prossimo!
    Per quanto riguarda queste lingue golose, concordo con Gloria, perché limitarci ad un solo accostamento? Evviva le salsine colorate!

  6. Zorra!! grazieeeeee :))
    Sei un tesoro.. appuntamento al prossimo contest
    kuss

    scusate, ma dovevo ringraziare l’amica Zorra!
    Vedo che alla domanda di Genny avete risposto tutte in coro.. con cosa le mangiamo?? con quello che vuoi cara Genny.
    Al posto del pane.A merenda.Come snack!
    Notte a tutti e grazie ancora per le visite
    bacioni

  7. In ritardo ma giustificata dalla bontà di queste lingue! Io oggi ho avuto un’altra regressione negli 80’s e ho cenato con crostini burro e salmone affumicato, togli i crostini, metti le lingue, ed eccoci nel 21 secolo! Un abbraccio :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *