muffins alle aromatiche antiche ovvero Sanguisorba minor, Origanum majorana, Salvia sclarea

Dopo l’aperitivo, le erbe aromatiche e tanti amici oggi siamo pronti per la ricetta di cui vi ho solo dato accenno nel post precedente. Grazie ad Edwige ho conosciuto moltissime nuove erbe aromatiche e per il muffin di oggi ne ho scelte 3: Sanguisorba minor (la pimpinella), Origanum majorana (la maggiorana) e la Salvia sclarea, una tipologia di salvia bellissima e molto buona, perfetta anche per la cottura.

Sanguisorba minor : conosciuta anche come pimpinella è una pianta dalle proprietà officinale e appartiene alla famiglia delle Rosacee. Utilizzata nel medioevo dagli erboristi dell’epoca che la utilizzavano contro la gotta, la febbre, i disturbi della vista. Ha funzioni digestive diuretiche e il decotto delle foglie si utilizza contro infiammazioni cutanee ed eritemi solari.

Salvia sclarea: anche detta erba moscatella è una pianta erbacea biennale o longeva, molto odorosa, appartenente alla famiglia delle Lamiacee. Le foglie possono essere utilizzate, fresche o essiccate, per aromatizzare i piatti di carne: maiale, vitello, selvaggina e nella preparazione di salse…Le foglie sono deliziose utilizzate come verdura. Veniva utilizzata anche per aromatizzare il vino, per intesificare l’aroma di Moscato. Ottimi i suoi decotti, la sclarea ha buone proprietà tonico-stimolanti nei confronti dell’apparato digerente.

Origanum majorana: la maggiorana è una specie del genere Origanum, nativa dell’Europa e delle regioni centrali e meridionali dell’Asia. Si differenzia dall’origano per il profumo e il gusto più delicato.
Con la Maggiorana si curano meteorismo intestinale, flatulenza, diarrea, in generale sintomi non direttamente collegati alla digestione quanto alla infiammazione dell’apparato intestinale. È anche un’erba molto ricca di vitamina C, di oli essenziali, tannini e acido rosmarinico pertanto è molto usata in erboristeria, in aromaterapia ed anche nell’industria cosmetica. È indicata nella cura dell’emicrania. In cucina ha molteplici utilizzi sia cotta, per aromatizzare le carni, che cruda nelle insalate.

muffins alle aromatiche antiche

farina 0 grammi 200
uova codice 0 bio 3
latte parz. scremato 1 dl
olio di vinacciolo 1 dl
parmigiano reggiano (o grana) grattugiato 100 grammi
lievito 1 bustina
erbe aromatiche miste 3 cucchiai (tritate fini al coltello)
pirottini da muffins una ventina

forno ventilato a 180°

in una ciotola sbattere le uova con l’olio e il latte. Aggiungere la farina e il parmigiano, salare e pepare. Continuando a mescolare aggiungere le erbe e per ultimo il lievito, amalgamando bene il composto.
Distribuire un cucchiaio di impasto in ogni pirottino di carta. Mettere su una teglia e infornare per 12/15 minuti (dipenderà dal vostro forno)
servire tiepidi con una insalata di spinacini, rucola e portulaca

cucinare con le erbe selvatiche

Colgo l’occasione per presentarvi uno degli ultimi libri pubblicati dalla casa editrice ponte alle grazie –Il lettore goloso-collana diretta da Allan Bay- che guarda caso è proprio dedicato alle mie amate erbe selvatiche! Si intitola cucinare con le erbe selvatiche di Davide Ciccarese. È appena arrivato, ma da quello che ho letto sfogliando alcune pagine, credo che sarà tra i volumi preferiti dell’estate :) A breve qualche ricettina per voi! D’altronde le erbe selvatiche sono alla portata di tutti da sempre, basta saperle riconoscere e coglierle per arricchire i nostri piatti.

Rumex

5 thoughts on “muffins alle aromatiche antiche ovvero Sanguisorba minor, Origanum majorana, Salvia sclarea

  1. Amo le erbe aromatiche e questi muffin sembrano eccezionali. Auguri in ritardo e complimenti ancora per questi muffin eccellenti!
    ps
    Grazie al tuo suggerimento per il libro “la cucina giapponese di casa” sono diventata una perfetta giappocuciniera! Mi si è aperto un mondo di delizie casalinghe che amo e che non credevo di poter fare in casa. GRAZIE

  2. Grazie per il suggerimento libresco… sono carente in fatto di erbe aromatiche (nel senso che uso le solite)e potrei cogliere l’occasione per colmare le lacune. Mi piacciono sempre i tuoi muffin!

  3. ros, domani sei per caso a Slow Fish? :)) io lavoro! se si fatti sentire!
    Giovanna , felice che il suggerimento sia tornato utile. DI solito cerco di proporre libri che in primo luogo siano fruibili da tutti, utili e poi belli :D bacioni
    Marina, prego cara :) questo è proprio un bel volume!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *